Torna a scendere la fiducia dei consumatori

Dopo due rialzi consecutivi torna a scendere a marzo la fiducia dei consumatori. L’indice calcolato dall’ Isae è infatti diminuito da 104 a 99,8 ricollocandosi in prossimità dei valori della fine dello scorso anno. L’indicatore relativo al quadro economico generale segna la flessione più marcata, portandosi a 62,1 da 70,4 di febbraio. E’ invece più modesto il peggioramento delle percezioni sulla situazione personale (da 120,7 a 118,3). Peggiorano in particolare le attese relative al mercato del lavoro, che sono sui minimi dal febbraio 1994. Scendono anche gli indicatori relativi alle attese a breve termine (da 90,7 a 85,3) e le opinioni sul quadro corrente (da 112,3 a 110,3). Prosegue il rallentamento della dinamica inflazionistica corrente e attesa, ma si interrompe in parte l’influenza positiva su mercato dei beni durevoli e sul risparmio. A livello territoriale, la flessione è più forte nel Nord ovest e meno intensa nel Centro sud.


Comments

comments

Leave a Reply