Cancelli in ferro: l’esperienza di ieri abbinata alla tecnologia di oggi

 

Non se ne potrebbe proprio fare a meno. Chi ha già o ha avuto un’abitazione con i cancelli in ferro sa quanto siano indispensabili. Una barriera che manda un chiaro messaggio: “Alt! Fin qui e non oltre”. Rappresentano, infatti, un invito a fermarsi, a non fare un passo oltre in ogni caso. Un monito che lanciano, in silenzio, anche quando sono spalancati.

Il solo fatto di trovarsi al cospetto di cancelli in ferro materiale di per sé “nobile”, in quanto con quel certo pedigree, fa capire che non ci si deve permettere di varcate la linea che loro indicano senza che il padrone della proprietà o chi per esso concede di farlo. I cancelli in ferro dominano con la loro presenza e trasmettono un senso, quasi ancestrale, di protezione.

Oggi come oggi le moderne tecniche li hanno ulteriormente fortificati e resi ancor più versatili per adattarsi ad ogni esigenza e rispondere alle varie necessità. Ad esempio, sono dotati di agganci e cardini solidissimi che ne assicurano la massima stabilità e manovrabilità. Anche se pesanti, nell’aprirli non si percepirà alcuno sforzo e, pertanto, anche chi ha meno energia nelle braccia li può spingere. Ce ne sono di diversi tipi che consentono di poter o meno vedere quello che c’è oltre.

Per questioni di riservatezza o privacy si potrebbe volere cancelli in ferro che nascondono allo sguardo chi sta dietro ad esso. Scordatevi i tristi ed asettici pannelli piatti simili a lamiere lisce che si usavano un tempo. Oggi ci sono dei modelli molto dinamici e di design non solo dall’aspetto molto gradevole, ma che, cosa importantissima, consentono di evitare che occhi indiscreti possano sbirciare su quello che c’è dietro i cancelli in ferro. Anche qui, la moderna tecnologia ci viene in aiuto grazie anche ad elaborazioni grafiche computerizzate che consentono ottimi risultati finali.

Comments

comments

Leave a Reply