Tag Archives: E-commerce

I benefici di un sito e-commerce

Per un’azienda, l’opportunità di ricorrere ad un sito e-commerce per moltiplicare i canali di vendita dei propri prodotti è una possibilità che merita di essere presa seriamente in considerazione, anche in virtù dei tanti vantaggi che può garantire. In primo luogo, con un sito e-commerce ci si può aprire a un mercato potenzialmente infinito: insomma, un negozio di vestiti collocato nel centro storico di una piccola cittadina avrà, di sicuro, una platea di potenziali clienti molto più ristretta rispetto a un e-commerce di capi di abbigliamento, dove può fare acquisti chiunque e che, soprattutto, è raggiungibile da ogni parte del mondo.

Nulla vieta a un residente a Tokyo di comprare un maglione tramite un e-commerce che ha sede a Roma, per esempio. I siti e-commerce, in sostanza, permettono a chiunque disponga di un accesso alla Rete di essere, almeno potenzialmente, dei clienti. Si tratta di un aspetto da non sottovalutare, perché consente di elevare al rango di una multinazionale con filiali in tutto il mondo qualsiasi attività commerciale, anche quelle più di nicchia. Un altro elemento in gioco va individuato nella comodità dello shopping on line: un’azienda con un e-commerce, infatti, può vendere in qualunque momento, 7 giorni su 7, 24 ore su 24, anche a Natale o a Ferragosto. Non ci sono orari di apertura o di chiusura da rispettare, visto che Internet non si ferma mai. Per i clienti, poi, c’è la possibilità di consultare cataloghi o di eseguire ordini come e quando vogliono, direttamente dalla poltrona di casa o mentre sono in giro: non c’è più bisogno di uscire, recarsi fisicamente in un negozio, perdere tempo per cercare un prodotto… e magari rischiare anche di non trovarlo. Sul piano economico, la creazione di un e-commerce presuppone dei costi piuttosto contenuti, con un’organizzazione aziendale poco dispendiosa sia dal punto di vista del magazzino, sia dal punto di vista della vendita diretta, nel senso che non ci sono più intermediari.

Infine, è bene non dimenticare che un canale di vendita alternativo sul web non può fare altro che incrementare la visibilità di un brand o di un marchio: ecco spiegata l’importanza di un sito e-commerce.

E-commerce 2014, nuovo record

 

Le prime proiezioni degli analisti dopo le festività Natalizie già segnano ilo 2014 come anno record per l’ecommerce a livello Mondiale oltre che per l’Italia, la crescita per quest’anno si dovrebbe assestare sul 13,6% con un fatturato prossimo ai 14 miliardi di euro. Negli altri paesi europei e per gli Stati Uniti la crescita è stata più “contenuta” ma semplicemente perchè sono mercati più maturi rispetto all’Italia, basti pensare che la penetrazione del mercato online Italiano è 1/7 rispetto a quello Inglese, 1/5 ripetto a quello Tedesco ed 1/3 rispetto a quello Francese, numeri che mostrano l’enorme divario tra i vari Paesi, ma che lasciano presagire ancora ad ottime performance nei prossimi anni. Ritornando a focalizzarci sulla situazione di casa nostra, anche il 2014 ha segnato un discreto numero di nuove sturtup legate al web ed anche un incremento dell’occupazione legato al settore, la richiesta di personale specializzato ormai è in continuo aumento ed anche i corsi di specializzazione sono sempre più frequentati, il web a 360° è un settore che tira e che piace sia ai consumatori che agli investitori.

Le aziende Italiane in questo contesto come si destreggiano, non molto bene, sono ancora poche le aziende che hanno un sito internet generico, secondo gli ultimi dati si parla di poco più del 10%, una percentuale ancora troppo bassa che mostra in maniera empirica tutti i limiti della nostra economia, altro dato rilevante è il peso che imprenditori e manager danno al canale web, la maggior parte sono scettici nel rientro dell’investimento snobbando totalmente il settore.

Eppure il web offre ottime opportunità e diverse strategie che negli altri paesi sono già utilizzate da anni, basti pensare al modello del dropshipping abbigliamento che in America ed in Europa spopola, consiste nel fornire ad un venditore un catalogo prodotti in formato elettronico e dare la possibilità di vendere senza avere merce a magazzino, inoltre si offre la possibilità al merchant di spedire direttamente al cliente finale con formato anonimo, un modello perfetto per ottimizzare le scorte di magazzino e gli investimenti.

 

 

E-commerce anche per le arti grafiche

Per le aziende che vogliono farsi pubblicità e per varie iniziative, pubbliche o private, che debbono essere portate a conoscenza di un vasto numero di persone, la comunicazione visiva è ancora fondamentale, poiché se è vero che Internet è il nuovo campo di battaglia dove si giocano le strategie di marketing più innovative, è anche vero che non tutti sono raggiungibili attraverso il Web e che ci sono ambiti in cui un messaggio grafico è il più idoneo a comunicare il messaggio.

Pensiamo, ad esempio, ad una sagra paesana: non avrebbe senso comunicare date e programma della manifestazione via Web (oppure sì, nel caso ci fosse un sito comunale o della pro-loco o simili), lo scopo di informare e richiamare il pubblico viene piuttosto raggiunto con uno striscione all’entrata del paese e con dei volantini distribuiti presso i bar ed i negozi della località.

Un secondo esempio è il negozio che indice una promozione straordinaria: oltre a, eventualmente, pubblicizzarla sui quotidiani locali, potrà attirare numerosi clienti con vetrofanie e/o pannelli esposti fuori dal negozio.

Aziende o enti che vogliano acquistare prodotti in stampa digitale, anche di grande formato, sono oggi facilitati dalla possibilità di avere un preventivo ed ordinare il materiale semplicemente via Internet. Esistono, infatti siti specializzati, come http://www.lcpitalia.it/, dove si trovano varie tipologie di striscioni, manifesti, adesivi (per vetrine, per auto, ecc.), pannelli, bandiere, espositori, volantini e pieghevoli. è sufficiente indicare dati quali il formato, il materiale, il tipo di lavorazione, per avere un preventivo ed effettuare un ordine (per approfondimenti vai al sito).

I Protagonisti dell’E-Commerce a Desenzano del Garda

Un evento per parlare di fiducia e impegno, un’opportunità di confronto per consumatori, media, istituzioni e realtà produttive italiane, queste le finalità del Secondo Convegno Nazionale “La Fiducia nell’E-commerce”, organizzato da Aicel, che si terrà a Desenzano del Garda (BS) il 15 e il 16 maggio.

Aicel – Associazione Italiana del Commercio Elettronico – affronta, attraverso questo evento, il tema cruciale della fiducia, parlando di strategie positive e di errori da evitare ma anche di storie di successo.

La suggestiva sede di Palazzo Todeschini (Palazzo del Turismo) a due passi dal lago di Garda, diventa teatro di un evento inedito, ospitando professionisti del settore, come Roberto Scano e Alessandro Sportelli, Istituzioni, come l’Università di Brescia e il Comune di Venezia, ma anche rappresentanti di importanti aziende tra i quali: Microsoft, Genialloyd, Alpitour, Pixart, Boscolo Tours ed Esfera.

Cuore pulsante della manifestazione, il premio ‘Fiducia nell’e-commerce’, aperto a tutti gli e-commerce italiani, che saranno premiati durante la giornata di venerdì 15 da un giuria tecnica, rappresentata dall’Associazione Consumatori Adiconsum.

Il convegno Aicel vanta importanti riconoscimenti, quali il patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico, il Comune di Desenzano del Garda, la Camera di Commercio di Brescia e l’International Webmasters Association ed è stato possibile grazie al sostegno di IwBank e Pangora nonché ai numerosi supporter e partner di Aicel.

AICEL – Associazione Italiana del Commercio Elettronico – nasce con l’obiettivo di divenire il punto di riferimento per gli operatori del commercio elettronico e a tutt’oggi è il network che raccoglie il maggior numero di realtà del settore.

AICEL e’ la risposta alle imprese operanti nell’e-commerce italiano che desiderano avere uno spazio dove incontrarsi, conoscersi, creare sinergie e collaborazioni.

Riprendendo e attualizzando il meccanismo dell’agora’, AICEL è riuscita a far incontrare merchant pronti a attivarsi per far crescere il mercato. Focalizzandosi sulle problematiche comuni e sulle opportunità di un contesto in forte espansione i vari operatori hanno trovato punti di accordo e interessanti spunti per cooperazioni e progetti comuni.